LAra Ajola
Sono nata a Roma e nel 2001 mi sono laureata in Architettura con una tesi in storia dell’architettura contemporanea. Sono iscritta all’Ordine degli Architetti di Roma dal 2003.

Ho lavorato in diversi studi professionali di Roma e Milano nell’ambito della progettazione sia architettonica che di spazi espositivi e fieristici.

Nel 2004 ho conseguito il master in “management per curatore di musei d’arte e architettura contemporanea” promosso dall’Università di Roma “La Sapienza” con “MACRO” - museo d’arte contemporanea di Roma.

Ho collaborato con la DARC - Direzione Generale per l’Arte e l’Architettura Contemporanee, e partecipato alla realizzazione di alcune mostre ponendo particolare attenzione agli aspetti museografici, didattici ed organizzativi; tra queste: “Sguardi contemporanei _ 50 anni di architettura italiana” negli spazi del padiglione Venezia alla IX mostra internazionale d’architettura di Venezia Metamorph, “Aldo Rossi, l’archivio personale” e “Giancarlo De Carlo. Le ragioni dell’architettura” allestite al MAXXI di Roma.

Mi interessa molto il tema dell’abitare: creatività e praticità sono egualmente importanti. Penso che un luogo divenga casa solo quando è espressione della personalità e delle esigenze di chi vi abita! Ogni fase del progetto ha la sua importanza, dal lay-out per comprendere le potenzialità dello spazio agli arredi da prevedere, senza dimenticare il confort e l’atmosfera che solo i dettagli sono in grado di fornire.

La collaborazione con Chiara Comuzzi ha inizio nel 2007 vincendo il concorso “Un Logo per gli Architetti della Regione Lazio”.
Da allora lo studio LACH si dedica con entusiasmo ad ogni occasione progettuale d’architettura o grafica, sia per ciò che riguarda gli aspetti creativi che tecnici.